Vai al contenuto principale

 Le Finalità della Fondazione.

Anche in conformità a quanto disposto dall'art. 45 dello Statuto dell'Ente di Riferimento, la Fondazione si propone le seguenti finalità:

  1. Gestione dell'Azienda Agraria dell'Ente di Riferimento.
  2. svolgimento di attività integrative e sussidiarie alla didattica e alla ricerca.
  3. realizzazione di servizi e di iniziative diretti a favorire le condizioni di studio.
  4. promozione e supporto delle attività di cooperazione scientifica e culturale dell'Ente di Riferimento, di Strutture di edilizia universitaria e di altre strutture di serizio strumentali e di supporto all'attività istituzionale dell'ente di rifeirmento.
  5. promozione e attuazione di iniziative a sostegno del trasferimento dei risultati della ricerca, della creazione di nuove imprenditorialità originate dalla ricerca ai sensi dell'art. 3 , comma 1, lett. b), n. 1) del Dlgs 27 luglio 1999, n. 297, della valorizzazione economica dei risultati delle ricerche anche attraverso la tutela brevettuale.
  6. supporto all'organizza di stages e di altre attività formative.
  7. I rapporti con l'Ente di Riferimento

I rapporti con l'Ateneo, quale Ente di Riferimento ai sensi di legge, sono disciplinati dall'art. 14 dello Statuto:

Art. 12, comma 4, del DPR 24 maggio 2001, n. 254

L’ente di riferimento definisce le linee guida delle attività della Fondazione per tutta la durata del Consiglio di Amministrazione. Le linee guida sono aggiornate di anno in anno con conseguente rimodulazione delle risorse previste ovvero, qualora siano individuate nuove o maggiori spese, con il reperimento di risorse aggiuntive.

L’ente di riferimento approva su proposta del Consiglio di Amministrazione della Fondazione, il piano pluriennale delle attività della Fondazione, nonché il Piano di Attività Annuale elaborato dal Consiglio stesso. Il piano pluriennale di attività, deve comunque essere conforme alle linee guida determinate dall’ente di riferimento, ai sensi del comma 1.

Al termine di ogni biennio, l’ente di riferimento verifica, secondo le previsioni contenute nel presente statuto, l’attuazione delle linee guida di attività e l’adempimento dei provvedimenti di cui al comma 4 del presente articolo riservandosi di agire eventualmente ai sensi del Regolamento recante criteri e modalità per la costituzione di fondazioni universitarie di diritto privato, ai sensi dell’art. 59 comma3 della legge 23 dicembre 2000, n. 388. (omissis)

Le Linee Guida dell'Ente di Rifeirmento.

Le linee guida sono state approvate con delibera del Consiglio di Amministrazione dell’Università del 18 luglio 2007 e successivamente modificate nel 2015.

Esse sono definite come segue:

1. Gestione dell’azienda agraria informata a criteri di efficacia, economicità e trasparenza;

2. Rigoroso rispetto degli equilibri di bilancio;

3. Perseguimento di obiettivi di redditività nella gestione dell’Azienda Agraria, pur nel rispetto delle finalità strumentali alla didattica e alla ricerca della Facoltà di Agraria e della Facoltà di Medicina Veterinaria, nonché alla sperimentazione biologica, tecnologica ed agronomica dell’Università, cui è funzionale la sua attività”.

 

 

Vai a inizio pagina
Sommario